I comportamenti dei giocatori online durante il periodo di quarantena

avatar
by Massimiliano Riverso
7 months ago 0 1588
Gaminginsider-News-Giocatori online

L’Head of Responsible Gaming and Research di Kindred Group, Maris Catania, ha analizzato dettagliatamente i comportamenti dei giocatori durante il periodo di quarantena, ancora in corso, a causa della pandemia. Catania ha anche illustrato le strategie che l’operatore di gioco online mette in campo a tutela dei suoi consumatori.

Obiettivo primario di Kindred è rendere il gioco un intrattenimento, divertente e sano, per cui è data ai clienti la possibilità di usufruire di un grosso numero di strumenti di controllo collaudati e disponibili sui siti di gioco. “Per i clienti – ha spiegato Catania – è necessario conoscere i loro limiti su tutti i nostri canali. Nel Regno Unito abbiamo lanciato una campagna, #KnowYourLimits in sinergia con Wayne Rooney”. Insomma giocare in sicurezza e con sostenibilità. La stessa, peraltro diplomata in consulenza e psicologia sulle dipendenze da gioco d’azzardo, ha spiegato nel dettaglio la situazione attuale.

Irisultati dell'indagine condotta dal gruppo Kindred

Quel che subito è emerso, stando ai risultati delle sue indagini, è che il numero dei giocatori cosiddetti problematici è in diminuzione, mentre la situazione di panico generale imponeva di pensare al contrario.

Il gruppo Kindred ha monitorato i comportamenti dei giocatori, tramite il sistema Ps-Eds e la spiegazione pare essere abbastanza semplice: piĂą giocatori potrebbero scegliere di risparmiare in vista del post-pandemia, dato che si annunciano tempi piuttosto duri dal punto di vista meramente economico.

Anche i nostri analisti sostengono che nei prossimi mesi, a causa della crisi che riguarderà gli introiti degli utenti, si verificherà una riduzione negli investimenti sul gioco online e di conseguenza il rischio di spesse eccessive in gioco d'azzardo sarà ridotto. Gli ultimi dati disponibili relativi al comparto dei casinò online AAMS, mostrano un numero leggermente crescenti di visite, parametro in contrasto con una riduzione della raccolta complessiva.

Chi è a rischio, per Catania, è quel tipo di giocatore rimasto in isolamento da solo che, durante questo periodo, potrebbe giocare di più. Spiega, ancora: “Questo è il motivo per cui miglioriamo i nostri messaggi tramite i nostri canali, con campagne di informazione a livello di gruppo per i clienti, per ricordar loro di mantenere il controllo e sfruttare i nostri strumenti di gioco responsabile”. Il problema sorge, piuttosto, quando un giocatore sfoga le sue ansie nel gioco, o in tutti quei casi in cui si gioca per guadagnare, e più in generale è un problema quando l’azzardo non è più puro intrattenimento.

Su quale tipo di prodotto scommetterebbero le persone in una situazione particolare come questa? Per Catania, nell'intento di raggiungere una sensazione anestetizzante, si potrebbe ricorrere a quella tipologia di giochi che non richiedono particolari abilitĂ  o competenze. Il poker, per esempio, potrebbe essere un buon deterrente dal momento che richiede quantomeno un minimo di pensiero.

Quel che conta per la rappresentante di Kindred è il comportamento degli operatori. In una sola parola tutti hanno il dovere di integrare le strategie di gioco responsabile all'interno del proprio modello aziendale. L’attuale situazione richiede attenzione particolare all'aspetto del gioco responsabile, che dovrebbe essere sempre più un approccio da dare ai clienti. In che modo? Offrendo strumenti pertinenti per intervenire, quando necessario, a garanzia della tutela del consumatore: “Una rapida vincita non è una vittoria per nessuno, né per il cliente né per noi come operatore" – sostiene Catania.

In una società totalmente digitalizzata è possibile prevenire prima ancora che curare, grazie al grande quantitativo di dati che possono consentire una offerta migliore e sicura per ogni cliente. Catania ha assicurato un intervento rapido, in casi di cambiamento nel “comportamento di gioco”. I dati, anonimi, vengono condivisi con i principali ricercatori in tutto il mondo per lo sviluppo di metodi, strumenti, approfondimenti da applicare alle piattaforme.

Anche noi siamo convinti che i Big Data sono fondamentali per applicare alle piattaforme strumenti in grado di incrementare il grado di responsabilitĂ  nel gioco. Tale strategia dovrebbe essere implementata congiuntamente con gli sviluppatori di software, in modo da introdurre delle novitĂ  sia a livello di game play che di machine learning. Le slot machine online, a differenza di giochi di abilitĂ  come il poker, potrebbero mediante l'integrazione di sistemi finalizzati alla riduzione del gioco problematico ridurre ulteriormente i rischi di ludopatia e spingere gli utenti verso un gioco sempre piĂą responsabile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *